Viagra online
www.flickr.com

Episodio 16 – L’incompleto

gennaio 29, 2007 12:43 am

Voleva essere un episodio sulla creazione di una pagina myspace, con screencast compreso.. si è rivelato un fallimento.. scusatemi, non si ripeterà.

Una settimana intensa, i DeepNoise e i Leitmotiv sono sul PMN.
Sabato ho ricevuto la piacevole visita del Dok.. due ore in terrazza a parlare di podcasting, nuovi media e di vita in generale.

Il successo (inaspettato) di ascolto del Nissardo.
Grazie Grazie Grazie!

Un nuovo LCD 40 pollici fa bella mostra di se nel salotto.

Un problema che mi manda in bestia con l’amplificatore.. avete idee?

La musica di oggi:

Le basi di oggi sono brani di General Fuzz e di Antony Raijekov dall’album Jazz U disponibile su Jamendo

L’introduzione è Nissa La Bella, cantata dai Corou De Berra. Una traduzione in italiano la trovate qui.
La base iniziale del Nissardo è Relax, Do it di The Abogix (J.K.) tratto dall’album Tales of mystery and imagination disponibile gratuitamente su Jamendo.

Supportate gli artisti comprando la loro musica o usando le donazioni su Jamendo.

Alcuni dei brani suonati stasera li potete trovare sul Podsafe Music Network

11 risposte a “Episodio 16 – L’incompleto”

Oscar ha scritto un commento il gennaio 29, 2007

L’idea era molto buona, peccato per il servizio. Non conosco le procedure di myspace, ma da quello che ho sentito non penso di essermi perso niente.
Forse per le pagine degli artisti non esiste (ancora) un’applicazione ad hoc. Anche le pagine su posdshow non mi sembrano avere molto “appeal”. Bisognerebbe pensarci su e diventare ricchi con qualche startup 😉

sleeping ha scritto un commento il gennaio 30, 2007

Sicuramente non è un episodio da ricordare tra i migliori in assoluto 😉 , ma dire che l’idea di creare una puntata su myspace sia una “boiata” lo trovo un po’ esagerato. Secondo me, l’idea poteva essere buona, anche se io sinceramente preferisco ascoltare un podcast più che vederlo, ma questi sono solo gusti personali (tra l’altro ilnissardo solo audio a volte supera i 60MB; se ci aggiungiamo il video credo che il podcast diventi di una dimensione proibitiva e comunque molto lungo da scaricare)…

Sono contento che IlNissardo abbia sempre più successo. Magari qualche tuo ascoltatore viene anche dal mio sito visto che ti ho fatto un po’ di “pubblicità”…

Mi è piaciuta molto questa canzone Par d’ssus la jambe – Allez-viens! Grazie per avermela fatta conoscere.

Nel frattempo myspace.com/ilnissardo mi dà questo risultato: Invalid Friend ID.
This user has either cancelled their membership, or their acccount has been deleted.
E’ perché hai cancellato l’account o è un problema mio?

Ciao ciao!
(se hai tempo di passare sul mio sito e lasciare un commento nel libro degli ospiti o qualche consiglio ne sarei molto felice…)

ilnissardo ha scritto un commento il gennaio 30, 2007

Troppo buoni, troppo buoni.
Ho detto “boiata” non tanto per l’idea di fare un servizio su MySpace, quanto per “come” pensavo di farlo.
Volevo mettermi li davanti per la prima volta, senza aver mai visto nulla del sito, come farebbe una qualsiasi persona, e fare la mia pagina.

Farla cosi è stata una boiata, avrei dovuto prepararmi meglio, magari creando una pagina di prova prima in modo da riuscire meglio a parlare una volta che avrei registrato il podcast.

Comunque la cosa è solamente rimandata, non abbandonata.

Lo screen cast in ogni caso non l’avrei messo nel feed, ma l’avrei lasciato sul sito per chi avesse voluto guardarlo.. tranquilli non andrò ad aumentare il peso dei 60 mega ad episodio 🙂

myspace.com/ilnissardo non è più attivo, ho cancellato l’account. Vedrò di rifarlo con maggior calma e poi rifarò un episodio sull’argomento.

@sleeping: sono passato già dal tuo sito diverse volte, ma ammetto che il guestbook mi era sfuggito.. in effetti ho avuto visite dal tuo sito, ti farò sapere in privato quante non appena avrò maggiori statistiche.

@oscar: se hai qualche idea per una startup.. fammi sapere mi raccomando 😉 😉

FabiuS ha scritto un commento il gennaio 30, 2007

Va bene, non tutte le ciambelle escono col buco, ma sei stato un pò troppo severo nel giudicare questo episodio.
Io personalmente ero molto stuzzicato dall’idea dello screencast e spero che tu ci possa riprovare, magari non inserendolo in una puntata del podcast ma come “supplemento” video al podcast settimanale, una volta ogni tanto.
Se vogliamo l’errore è stato quello di scegliere MySpace che, personalmente non sopporto proprio per questa confusionarietà ed incoerenza dell’interfaccia.
Concordo con Oscar che anche podshow non è proprio il massimo…
Mi aggrego anche io alla cordata per la startup… 😉

Alex - Microsmeta ha scritto un commento il gennaio 30, 2007

Anche a me interessa partecipare alla realizzazione di qualcosa di
innovativo in stile web 2.0 magari che includa screencasts. Ma non usare myspace o cose simili già preconfezionate.. Se volete un po di idee le trovate qui Sono presenti registrazioni video di tutti gli interventi del barcamp di Roma 2007 (300 geek, podcaster, blogger, sviluppatori, giornalisti, se ne fanno uno vicino a casa vostra _ma anche lontano_ , partecipate è veramente interessante! Qui invece i podcast audio a cura di Antoniocontent di Pendodeliri. Dai inventiamoci qualcosa che unisca ed “aggreghi” tutto il folto gruppo italiano. Ognuno potrebbe dare il suo contributo ad una startup (sviluppo, localizzazione, testing, moderazione…) !

Oscar ha scritto un commento il gennaio 30, 2007

Vuoi vedere che una cosa che ho buttato lì come battuta (se non altro perché non avrei nemmeno le capacità tecniche) potrebbe diventare qualcosa di serio? 😉

ilnissardo ha scritto un commento il gennaio 30, 2007

Non è ormai più un segreto che io sto sviluppando una WebApp (diciamo pure Web 2.0.. sempre che questo significhi qualcosa).

Vedrà la luce il mese prossimo (spero) ancora rimango un po abbottonato sul tema, capitemi..

Niente startup però.. io ho già dato 6 anni fa aiutando l’apertura di quella che è a tutt’oggi la mia azienda..

Vi assicuro che creare una start up è una fatigaccia che quasi mai ripaga.

Alex - Microsmeta ha scritto un commento il gennaio 30, 2007

Fichissimo, non vedo l’ora di vederla per poter testarla e discutere con te sulle funzionalità presenti e da implementare. Mi tocca imparare Ruby on Rails e passare all’open source e a Linux, perchè sembra che bigM stia diventando sempre più ingorda (ha appena chiesto il brevetto anche per il sistema di update istantaneo.. molto generica come funzione, fra un po’ brevetterà pure i click su IE!

FabiuS ha scritto un commento il gennaio 30, 2007

Cavolo… sto sbavando!
Forza Andrea, dacci dentro, stupiscici con effetti speciali!
Va a finire che inizio pure io ad appassionarmi a Ruby…

Kioto ha scritto un commento il febbraio 1, 2007

Lol! E pensare che fino al “colpo di scena” finale il progetto “vi spiego myspace in 5 minuti” era scorrevolissimo… Purtroppo Myspace in termini di “usabilità” è una vera merda, non è assolutamente colpa tua…
Tuttavia voglio sfruttare il tuo spazio per mandare affanculo quelli che non fanno altro che criticare il detto servizio solo perchè porta soldi a murdock (gli Autistici persono colpi ogni giorno che passa a causa dei loro stupidi estremismi, peccato…)… Myspace è il tentativo di social networking più riuscito. I bravissimi Belladonna devono almeno l’80% del loro successo a questo prodotto, e se praticamente tutti gli artisti, dai più conosciuti ai più underground, puntano soprattutto a Myspace per la diffusione delle proprie opere un motivo ci sarà…
Ti rinnovo i complimenti per lo splendido podcast, tra l’altro ho sentito che partecipi al progetto di Scientificast…
E’ questo che deve essere il podcasting, un progetto aperto a tutti!!!
A proposito, se posso contribuire in qualsiasi modo fammi sapere (sai come contattarmi). e soprattutto IN BOCCA AL LUPO!!!

ilnissardo ha scritto un commento il febbraio 1, 2007

Kioto grazie per le belle parole.. il problema credo sia stato non averlo preparato prima. Avrei dovuto dare un’occhiata alle impostazioni prima di farci una puntanta.. va be è solo rimandata!

Il successo di MySpace è sotto gli occhi di tutti. Quello che dici è sicuramente vero.
Ma da un punto di vista estetico.. la maggior parte delle pagine MySpace fanno schifo. E’ il prezzo che si paga quando si lascia troppa libertà all’utente!
Ho visto pagine che erano impossibili da leggere a causa della scelta dei colori.
MySpace è stato votato tra i 10 siti più brutti del Web lo scorso anno, ma il giudizio è sbagliato, ogni singola pagina dovrebbe essere giudicata a se.
Ieri ho fatto un giro sulla pagina dei Coreya che è fatta benissimo, semplice chiara, si scorre senza problemi e non devo slogarmi un polso per leggerla tutta… tipo quella di Carlo di ProgettoZero che ha dei contenuti da paura, ma l’usabilità lascia tantissimo a desiderare..

Per Scientificast, io sto facendo poco per il momento, spero di riuscire a registrare qualcosa per il prossimo episodio.. se vuoi partecipare, il progetto è più che aperto! Sentiamoci, e sentiti anche con PB dell’everyday show che è il coordinatore!

Ciao Kioto e.. stay cool! Come sempre!

This blog is protected by dr Dave\'s Spam Karma 2: 147257 Spams eaten and counting...