Viagra online
www.flickr.com

Ascoltare musica gratis: è partito il servizio di lala.com

giugno 5, 2007 10:38 am

Come vi avevo accennato durante l’episodio 31, LaLa.com ha lanciato un servizio di streaming on demand di interi album. E non roba indipendente.. album che fanno parte della sfera d’influenza delle major (per farvi un esempio, ho appena aperto la pagina principale è c’è James Blunt di cui è disponibile tutta la discografia)!

Potete quindi ascoltarvi in streaming i vostri album preferiti senza pubblicità e quando volete voi.
Secondo LaLa.com il business model di questo servizio è l’acquisto dei CD direttamente dal sito dopo che li avete ascoltati. Se ogni utente che sfrutta il servizio acquista 2 CD al mese, il sito raggiungerà il pareggio.
Il punto è che la media in america è di 2 CD l’anno.. riusciranno veramente a convincere le persone a comprarsi più CD? Io lo spero perché questo confermerebbe la mia tesi che più si ascolta musica più si ha voglia di possederla legalmente quando si trova un album che vale veramente la pena.

Il sito offre anche altre possibilità di trading e credo qualche aspetto di social networking, ma non ho ancora avuto modo di provarlo a fondo per poterne parlare con cognizione di causa.

Da un punto di vista puramente visuale il sito è fatto abbastanza bene, anche se forse un po troppo pesante per i miei gusti. L’interfaccia è comunque ben organizzata e difficilmente ci si perde durante la navigazione.

Sempre considerando solamente il sito (senza entrare nel merito del servizio) mi sembra che Jamendo sia comunque fatto meglio (c’è comunque da dire che Jamendo esiste da più tempo quindi il paragone non è del tutto corretto nei confronti di LaLa).

Il servizio è accessibile a questo indirizzo.

4 risposte a “Ascoltare musica gratis: è partito il servizio di lala.com”

Claudio - Di@naLogic ha scritto un commento il giugno 5, 2007

Ho conosciuto il servizio di Lala.com quando ha aperto i battenti ed ho rosicato ampiamente perchè, poggiandosi sul servizio postale americano non era possibile partecipare dall’italia. ora questo servizio e questa mentalità mi sembrano decisamente vincenti e anch’io concordo col pensiero che chi ascolta musica alla fine se la compra legalmente.
sai se ora è possibile acquistare dischi usati dall’italia?

ilnissardo ha scritto un commento il giugno 6, 2007

Allora, vista la tua domanda ho deciso di farmi un giro più approfondito su LaLa.
Prima nota negativa:
You need a PC running Windows 2000, XP or Vista, or a Mac running OS X (10.4+).
E va be.. andiamo avanti 🙂
La prima cosa da dire è che durante la registrazione non mi è stato chiesto l’indirizzo. Quindi vuol dire che il servizio non è a priori vietato al di fuori degli stati uniti (come per pandora).
Per il trading credo che la cosa rimanga limitata agli States, sarebbe impensabile allargarlo a livello mondiale, ma credo che questa limitazione sia più pratica che legata a problemi di licenza.
Quindi per lo streaming e l’acquisto immagino che non ci saranno limitazioni.

ufficio stampa ha scritto un commento il giugno 11, 2007

Uscirà a breve un singolo della nota sexystar romana

Loredana Bontempi, ed ora canto
MODERATED

ilnissardo ha scritto un commento il giugno 11, 2007

Riguardo il commento precedente, la mia risposta è qui.

This blog is protected by dr Dave\'s Spam Karma 2: 147257 Spams eaten and counting...