Viagra online
www.flickr.com

Google Chrome: fumo o arrosto?

settembre 3, 2008 6:24 pm

Squilli di trombe per favore.. annunciato da tutti i maggiori quotidiani del mondo e` finalmente disponibile il “Microsoft Killer” (come da molti definito) Google Chrome.

E quando dico quotidiani.. non intendo le solite bischerate che leggiamo noi Geeks.. parlo proprio del Corriere o di Le Monde. E non in qualche terza di copertina.. in prima pagina!

Ma cos’e` Chrome direte voi? E perche` i quotidiani di mezzo mondo ne parlano? Alla prima domanda posso darvi una risposta, alla seconda no 🙂Chrome e` semplicemente un web browser. Avete presente Firefox o IE? Ecco la stessa cosa, solo che e` stato sviluppato dalla maggiore forza commerciale esistente oggi su Internet: Google. Semplicemente un web browser.

Semplicemente un web browser?!?! No, un prodotto di Google destinato a distruggere il mondo come lo conosciamo oggi piu` o meno come il nuovo accelleratore di particelle che al CERN creera` un enorme boco nero che ci risucchiera` tutti!

Ilarita` a parte, Google fa la voce grossa mettendo le mani in un settore dove fino ad ora Microsoft era contrastata (con discreto successo) solo da una soluzione Open Source (Firefox appunto) e ovviamente lo fa in grande, tirando fuori come beta un prodotto che ha l’aria di essere gia` al pari dei suoi concorrenti.

Chi mi legge da tempo sa che provo una certa simpatia per Google, anche se ultimamente le cose stanno cambiando (ho saputo che alla mensa hanno limitato i pasti a due al giorno.. un vero scandalo 😀 ): appena disponibile il download mi sono ovviamente fiondato a scaricarlo.

Dopo una bella presentazione in stile fumettistico che avra` sicuramente fatto contenti gli amici di Aizercast, ammetto che ero molto scettico.. tutto il Buzz che ieri avevo letto sarebbe stato giustificato? Ecco il resoconto di un giorno di utilizzo.

Prima brutta sorpresa, la versione per linux non e` ancora disponibile: dacci la tua email e ti faremo sapere.. humm si inizia male 🙁 

Ok passiamo al laptop su cui ho un WinXP pronto a supportare (e sopportare) la sperimentazione. Scarico, installo e lancio.

Prima impressione: un fulmine! E appena aperto, senza cambiare nessuna impostazione, il layout grafico e` esattamente uguale a quello del mio Firefox mandato a tutto schermo (solo che con Firefox ho bisogno di minimo 4 add ons per farlo). 

Inizio a navigare qualche pagina semplice.. tutto fila liscio e veloce come mai avevo visto un browser andare. Non parlo della velocita` di scaricamento ovviamente, ma della velocita` di rendering, un vero spettacolo! 

Ok il test base e` passato.. e` ora di iniziare con qualcosa di veramente interessante, la mia pagina NetVibes. Tutto funziona ed e` effettivamente MOLTO veloce! 

Sembra proprio che sia pronto per la grande prova su strada.. un giorno di utilizzo esclusivo, lasciando riposare Firefox: importo quindi tutti i dati da Firefox (figo importa anche le password.. conferma del fatto che la sicurezza del password manager di Firefox lascia molto a desiderare!). E inizia la mia giornata di lavoro.

Dopo  un paio d’ore di utilizzo sono sempre piu` entusiasta: molto usabile, molto veloce, poca utilizzazione di memoria e per ora non si e` mai piantato. In oltre grazie al “Task manager” posso vedere le risorse usate da ogni pagina web.. decisamente una cosa che mi mancava in Firefox. Sono passate tre ore: primo crash. Il pc e` diventato estremamente lento e mi sono accorto che c’erano due processi chrome che stavano girando.. forse uno era rimasto da una finestra chiusa in precedenza. Purtroppo non ho scelta, devo killare il processo. Ed ecco il primo problema, alla riapertura non mi ha conservato i tab precedenti! Questo potrebbe essere decisamente un motivo per tornare a Firefox.. Attivando nelle (poche) opzioni disponibili di ricaricare i tab lasciati aperti l’ultima volta si riprende comunque a navigare da dove si era rimasti: io ho il vizio di lasciare una decina di tab aperti per leggerli quando avro` tempo.. il che puo` voler dire dopo una settimana.. 

Altre ore sono passate, il piccolo non ha piu` avuto problemi, e nel mentre ho scoperto altre funzionalita` davvero carine: quando si apre un nuovo tab non si ottiene la paginetta bianca di Firefox, ma una pagina ricca di spunti: la lista dei siti piu` visitati, una parte con tutti i bookmarks e la storia. Tutto molto ben disposto.. poco pratico pero` per chi come me difficilmente stacca le dita dalla tastiera. Dovrebbero aggiungere qualche shortcut in piu`.

Anche gli Application shortcuts sono molto interessanti, in combinazione con google gears potrebbero davvero sostituire tante applicazioni stand alone (MS Office ci senti?). 

Altra cosa fighissima che ho scoperto in un momento di pausa (quindi uso del browser per motivi personali): l’Incognito mode. Potete navigare tutti i siti che volete e questi non verranno “traccati” dal browser. Niente referenze nella storia ne nei siti piu` visitati: decisamente utile se volete navigare verso qualche vascello in acque nordiche col laptop del lavoro 🙂

Piccola chicca:  se andate su una pagina e cliccate col tasto destro potete scegliere “Inspect elements”. Una figata pazzesca, vi permette di navigare la struttura della pagina mostrandovi per ogni elemento un sacco di informazioni, proprieta` CSS, tempo di coricamento, eventuali errori. Il tutto con un interazione visuale con la pagina stessa (se andate col mouse sopra un elemento, questo viene evidenziato in giallo sulla pagina originale!

Siamo quasi all’ora di partire per tornare dalla famigliuola che mi aspetta.. tempo dell’ultimo test: aprire tanti TABs. E quando dico tanti.. intendo veramente tanti: ho una cartella nei miei bookmark che contiene piu` di cento link, li apro TUTTI in una nuova finestra di chrome. Ammetto che mi aspetto un crash.. ma che` me li carica tutti, molto velocemente!

L’applicazione e` ancora stabile, riesco a passare da un tab all’altro senza rallentamenti. Una vera sorpresa! Firefox mi avrebbe gia` preso a calci in culo se ci avessi provato :-)Ecco la prova 

 Chrome full test

 Alla fine della giornata non posso che rispondere alla domanda iniziale dicendovi che secondo me si tratta di arrosto.. tanto arrosto!Google c’e` andata giu` pesante, tirando fuori dopo due anni di sviluppo un prodotto che supera di gran lunga IE7 (quanto tempo/soldi ha investito Microsoft?) e per certi versi anche Firefox (di questo non sono sicuro di potermi rallegrare).

Se si aggiunge che Chrome e` stato rilasciato in Open Source (anche se allo stile di Goolge) e che getta le basi per quello che vedremo dentro Android, il futuro mi sembra sempre piu` sotto l’ala della grande G.

Certo.. non e` tutto oro quel che luccica: Google si appresta ad invadere i nostri desktop con il pezzo mancante della catena, acquistando piu` o meno tutto il controllo sulle nostre attivita`. Si e` sempre discusso del monopolio imposto da Microsoft, credo che sia arrivato il momento di iniziare a spostare il tiro e l’attenzione su altri fronti. (e non venite a dirmi che il fatto di domandare quale motore di ricerca si vuole usare subito dopo l’installazione e` una prova della buona fede di Google…)

Anche dal punto di vista dell’innovazione io non canterei al miracolo.. in fondo con Firefox e qualche add-ons gia` disponibile si ottengono piu` o meno gli stessi risultati. In fondo si tratta di un browser, non e` che ci si potesse aspettare chi sa che! 

Non vorrei comunque essere nei panni dei capi progetto di IE… dovranno giustificare perche` in un team con risorse economiche praticamente illimitate non si e` riusciti a produrre qualcosa di altrettanto competitivo: come sono riusciti a “perdere” la corsa in un mercato che li vedeva praticamente leader incontrastati prima contro Firefox e adesso anche contro un prodotto giovanissimo come Chrome? 

Nel frattempo sono arrivate le prime reazioni, sono stati trovati i primi bug (un paio li ho riscontrati anch’io) e i primi problemi di sicurezza. Tutto normale per un prodotto giovane, niente di cui Google si deve preoccupare. 

Sono arrivate anche le prime conferme: Chrome e` veloce.. velocissimo. Diversi test (piu` o meno indipendenti) danno risultati migliori con Chrome che con Firefox o IE. 

In conclusione, se come me usate linux, andate a mettere qualche cero (e date la vostra email a Google per mostrare che il mercato linux esiste ed e` pressante) per avere Chrome al piu` presto; se invece usate Windows.. provatelo e sono sicuro che per molti di voi Firefox andra` in pensione.

Io personalmente restero` ancora un po di tempo con Firefox visto che per adesso Chrome non supporta alcuni componenti aggiuntivi  di cui ho bisogno, ma usero` comunque Chrome ogni volta che vorro` un browser stabile e veloce.

 

10 risposte a “Google Chrome: fumo o arrosto?”

Alex - Microsmeta ha scritto un commento il settembre 3, 2008

Confermo l’impressione di velocità, ma Firefox (e le sue estensioni) sono ancora superiori. Ovviamente le cose miglioreranno è solo una beta. Io ho mandato in pensione IE6 e IE7 piuttosto! …E guarda come mi apre male http://www.microsmeta.com (Con FFx, IEx e Safari su linux, Win e Mac la visualizzazione è perfetta…)

Ben tornato in GEEK mode!! 😉

ilnissardo ha scritto un commento il settembre 4, 2008

Credo che il problema delle estensioni verra` presto risolto, non mi stupirebbe se in realta` tutta la piattaforma di sviluppo fosse gia` pronta e molti sviluppatori di estensioni fossero gia` stati contattati..

Effettivamente ci sono alcuni problemini sul rendering di alcune pagine e di alcuni font, ma sulla superiorita` di Firefox non concordo.

Dalla mia esperienza Chrome e` piu` stabile, piu` veloce e piu` usabile di Firefox senza estensioni. E alla fine le estensioni che uso quotidianamente sono solo due..

Davide T. ha scritto un commento il settembre 4, 2008

Sei il primo blogger di cui leggo una recensione di questo Chrome.. e devo dire che alla fine così “a leggere” sembra un buon prodotto per essere una Beta. Dico “a leggere” perchè non ho la minima intenzione di passare a Vista solo per provare un software… attendo pazientemente la versione per Linux, dove davvero mi serve un secondo browser. Se la versione Linux sarà alla pari rispetto alla versione Windows sarò felice di utilizzarlo! Provo a rispondere alla tua domanda “perche` in un team con risorse economiche praticamente illimitate non si e` riusciti a produrre qualcosa di altrettanto competitivo?”: mica la gente che lavora per Google è la stessa che lavora da zio Bill 😀 Se ci vogliono 8 paia di genitali per entrare nella grande G un motivo ci dovrà pur essere! E i prodotti necessariamente saranno superiori…

ilnissardo ha scritto un commento il settembre 4, 2008

Confermo le impressioni iniziali. E` un gran prodotto.
Spero di vedere la versione per Linux uscire alla svelta, ma come ho scritto non serve vista, basta un XP (anche in una VMWare) per provarlo e rendersi conto di cosa hanno fatto.

Rispetto alla seconda parte del tuo post, purtroppo mi sembra troppo semplice limitare la faccenda agli uomini assunti. Non e` che Microsoft prenda cani e porci.. e credo che il prestigio di lavorare per MS o per bigG sia piu` o meno comparabile. Secondo me bisogna risalire ai processi, alla definizione delle roadmaps e probabilmente alla visione stessa ci si ha del mercato.
Alla fine gli sviluppatori fanno quello che gli viene chiesto di fare, che sia in MS o in Google o in Apple cambia veramente poco (tanto che molta parte dello sviluppo viene poi data a societa` esterne magari in India o in Croazia). Sembra che il problema sia alla base dei processi decisionali: e` come se MS non riuscisse piu` a soddisfare le richieste del mercato con i suoi prodotti.. IE e Vista sono due esempi, ma anche in campo aziendale la cosa si inizia a far sentire sia sul lato backoffice che su quello server.
Che forse non siano mai riusciti a clonare quel geniaccio di Bill?

rouge73 ha scritto un commento il settembre 6, 2008

Ciao Andrea,
grazie alla tua recensione ho provato anche io Chrome, non essendo un tecnico come te mi sono limitato a provarlo da semplice uomo della strada.
Comunque da quel poco che sono riuscito a vedere mi sembra che rispetti in pieno la tua prova, solo una cosa non riesco a fare ovvero a scaricare direttamente dai siti tipo Jamendo. Con Chrome quando cerco di scaricare un album da J, invece di iniziare in download diretto mi apre la finestra con la grande “Q” di quick time e inizia a farmi ascoltare le canzoni, penso sia un problema di impostazioni e che quindi dipenda da me, mi potresti dire come posso fare per risolverlo.
Ciao Alessandro.

ilnissardo ha scritto un commento il settembre 6, 2008

Ale ti sei identificato? Credo che per default Jamendo non specifichi il download degli album, mentre quando tu ti loggi prende le tue preferenze quindi ti fa fare il download senza problemi.

Io ho appena provato e tutto funziona bene.

Fammi sapere.

rouge73 ha scritto un commento il settembre 6, 2008

Ciao Andrea,
in questo momento sono con chrome su Jamendo, identificato. Sto cercando di scaricare i “Drop Alive” ma la finestra di preparazione è in perenne caricamento e non mi avvia il DL. Mi dice “Preghiamo di aspettare, lo scaricamento del file si sta preparando…” ma non succede nulla.
Ciao Alessandro.

ilnissardo ha scritto un commento il settembre 8, 2008

Guarda le coincidenze 🙂 quando ieri sera ho fatto la prova per essere sicuro di non scrivere cavolate, ho scaricato proprio quell’album 🙂

Io non ho avuto problemi. L’ho appena riprovato.

Magari era un problema temporaneo di Jamendo…

Rouge73 ha scritto un commento il settembre 8, 2008

Ciao Andrea,
forse era proprio come hai detto tu, un problema di Jamendo, fatto sta che adesso sono riuscito a scaricare un album.
Grazie di tutto, Alessandro.

Fulvio ha scritto un commento il ottobre 25, 2009

HO NOTATO CHE NON RIESCO AD COPIARE SUL MIO MP3 I PODCAST RADIO RAI, COSA CHE FACCIO NORMALMENTE CON IE. QUALCUNO SA COME AGGIRARE L’OSTACOLO?

This blog is protected by dr Dave\'s Spam Karma 2: 147257 Spams eaten and counting...