Viagra online
www.flickr.com

Se lo fa anche Punto Informatico…

aprile 12, 2007 9:42 am

Facciamo un gioco? Immaginate di ricevere la mattina una delle miriadi di newsletter a cui siete abbonati.. una delle poche in italiano, proveniente da Punto Informatico.
Leggete questa frase:

UN P2P PIU’ VELOCE DI BITTORRENT?
Prestazioni aumentate senza cambiare una virgola (o quasi) dei
protocolli P2P esistenti. Un nuovo spauracchio per i sostenitori del
DRM? I dettagli

E subito correte a scrivere un post sul blog. Perché?

Ma se anche una rivista on line che dovrebbe essere tecnica e dovrebbe essere attenta agli sviluppi della rete scrive cappellate del genere dove andremo a finire?
Per quale strano motivo un fantomatico sostenitore del DRM (ormai saranno in 5 su tutta la terra) dovrebbe vedere in un incremento della velocità delle reti P2P uno spauracchio? Che caspita c’entra il DRM con il P2P? Vi prego illuminatemi perché non me ne capacito…

Nessun tag al momento

8 risposte a “Se lo fa anche Punto Informatico…”

Carlo (TA) ha scritto un commento il aprile 12, 2007

Perché scrivi un post?
Cito l’episodio dei Simpson nel quale Homer diventa internet provider: “Ti serve un nudo più accelerato?”.

😀

Scherzi a parte, PI ha spesso ottimi editoriali, ma le news sono a volte copiaincollate da /., boingboing, cnet, the enquire and so on… meglio leggere le fonti originali.

Non capisco se è una provocazione… il p2p c’entra eccome col drm, seppur non direttamente. E’ il cardine del paradosso del DRM, cioè come un servizio gratuito e (potenzialmente) illegale fornisca un prodotto (mp3) completamente libero da restrizioni ed interoperabile, mentre i servizi online (cominciamo a chiamarli “old style”?) con DRM puniscono gli acquirenti sicuramente legittimi.

Comunque questo P2P, scendendo nei dettagli, mi puzza della tipica applicazione che offre straordinari risultati con i dati sintetici di prova, ma pochissimi benefici con i dati reali… vedremo.

ilnissardo ha scritto un commento il aprile 12, 2007

No no non è una provocazione.
Quello che dici tu “seppur non direttamente” non mi trova d’accordo.
P2P e DRM non ci incastrano niente tra di loro, sono due tecnologie completamente ortogonali che si incontrano solo nel momento in cui un’azienda decide di distribuire contenuti con DRM tramite una rete P2P.
Diciamo che c’è la stessa relazione che hanno tra di loro il prosciutto e i fichi.. ne puoi parlare insieme solo verso settembre quando, appunto, mangi prosciutto e fichi..
E se pensiamo “al non direttamente” inteso da chi originariamente ha scritto la news si deve pensare che se il p2p diventa più veloce allora sempre più gente lo userà, e quindi girerà sempre più materiale piratato, e quindi serve il DRM.
Ora.. se uno ha studiato un po di logica aristotelica si rende subito conto che il discorso non quadrà… Non c’è nessun rapporto tra il DRM e la presenza di materiale pirata (non c’è mai stato e mai ci sarà), non ci può essere un rapporto diretto tra p2p e materiale pirata (non a livello di conseguenza logica per lo meno).

Sempre tutto secondo me ovviamente 😉

Carlo (TA) ha scritto un commento il aprile 12, 2007

Ok, anche la mia era solo una opinione.
Questo improvviso sofismo mi lascia un po’ perplesso, ciò che intendeva punto informatico mi sembrava molto chiaro, forse non condivisibile ma quanto meno chiaro.
Non sono d’accordo sul mancato legame tra DRM e pirateria (da quando sei così categorico???), e sai benissimo come la penso sul rapporto P2P e materiale legale/illegale, ma negare un rapporto diretto tra p2p e pirateria mi sembra un po’ salire sul pero.

Buon viaggio! (mi riferisco al post successivo, non all’arrampicata sul pero! :-D)

Ciao!

Carlo.

Carlo (TA) ha scritto un commento il aprile 12, 2007

Precisazione: ho continuato ad usare il termine P2P usato da PI anche se è evidente che si tratta di File Sharing via P2P 🙂

ilnissardo ha scritto un commento il aprile 12, 2007

Ok forse ho preso fischi per fiaschi io… e lo dico perché so che la pensiamo allo stesso modo su tutta questa storia.. quindi mi viene da pensare che mi sta sfuggendo qualcosa..

Se vuoi la cosa che mi ha lasciato basito è stata la conseguenza tratta da PI:
migliora il p2p -> chi sostiene il DRM si preoccupa.

Io l’avrei messa cosi (eventualmente)
migliora il p2p -> l’industria dell’ audio visivo si preoccupa.

Ho letto tra le righe di quella frase.. se sei contro il DRM sei per la pirateria e la violazione del diritto d’autore. Sbaglio colossale secondo me.

E grazie per il buon viaggio (anche se preferirei l’arrampicata sul pero 🙂 )

Carlo (TA) ha scritto un commento il aprile 12, 2007

No, no guarda è colpa mia… ora ti spiego
Ovviamente non è colpa di nessuno finché ognuno esprime la sua opinione in maniera civile, ma ho capito cosa intendi, l’articolo è incorretto e impreciso e hai ragione, può dare un messaggio sbagliato che forte dei miei principi mi era sfuggito. Se non era nelle intenzioni dell’autore comunque la tua chiave di lettura è condivisibile.
Mi ha solo stupito un post per segnalare un articolo fatto male su PI. Lo leggo tutti i giorni e non ne voglio parlar male perché nel complesso lo reputo positivo, specie per le notizie nostrane, ma ci sarebbe da riempire un blog solo per quello! 😉

Comunque se c’è uno che prende i fiaschi (i fischi te li lascio, preferisco i fiaschi se pieni) quello devo essere per forza io.

Mi spiego meglio:

A Pasqua ho iniziato l’ennesimo tentativo di smettere di fumare: fai due conti, sono all’apice dell’astinenza da nicotina, mi fisso su cose che 5 minuti dopo mi sembrano prive di senso, urlo contro il televisore ;-), e magari commento post con osservazioni che normalmente non mi sfiorerebbero.

Ho riletto il mio commento e il tuo post in vari stati di alterazione (ucciderei per una sigaretta-cavolo, da quanto tempo non respiravo così profondamente-ci deve essere un mozzicone da qualche parte in casa-ma l’aria che esce dall’alimentatore del pc é sempre stata così puzzolente?-Dovrei anche rimettermi a correre-Se resisto un mese poi mi compro un sigaro-Quest’estate riprendo ad usare la bicicletta-Ci deve essere un modo non dannoso per assumere nicotina, per Dio!!) probabilmente ho solo mancato il vero senso del post, forse un po’ oscuro per uno nel mio stato. 🙂
Mi sembrava solo un far le pulci ad un articoletto di PI senza alcun particolare rilievo, e per questo mi stupivo.
Ok ora è tutto chiaro.
Si dice in giro che nel nuovo episodio finalmente “LEI” si esprima!… sto scaricando.

Divertiti a Las Vegas, per il pero c’è sempre tempo. 😀
Carlo.

ilnissardo ha scritto un commento il aprile 12, 2007

Una settimana!?!?!?! Io l’ultima volta sono crollato dopo 7 ore 🙁

Ora capisco tutto.. 😀 😀
Forse non si meritava un post.. hai ragione tu.. ma in fin dei conti siamo già a 7 commenti.. quindi magari il post era stupido.. le conseguenze molto più interessanti!

E si.. finalmente “LEI” mi ha concesso questo onore 🙂
Aspettiamo tue impressioni.. ma il meglio deve ancora venire.. sai meglio di me che difficilmente ci si lascia andare la prima volta davanti al mic. 🙂

Carlo (TA) ha scritto un commento il aprile 12, 2007

Veramente oggi è giovedì, domenica era pasqua quindi sono 4 giorni!
Ma lo prendo come incoraggiamento! 😀
Mi è capitato di resistere fino ad un paio di mesi, poi quando credevo fosse fatta…. 🙁

Non vedo l’ora di ascoltare Francesca “in studio” … non mancheranno commenti e ovviamente feroci critiche se continuerò nel mio intento, se cedessi, sarò invece molto più rilassato! 🙂

This blog is protected by dr Dave\'s Spam Karma 2: 147257 Spams eaten and counting...