Viagra online
www.flickr.com

Vista sarà veramente un flop?

novembre 13, 2006 6:53 pm

In molti hanno decretato la morte del nuovo sistema operativo di Microsoft prima ancora della sua nascita.. e in molti stanno già cambiando idea.
Addirittura Bill Gates se ne è uscito come un bambino piangendo che tutti criticano la nuova creatura Microsoft solo per invidia (non sono proprio le parole che ha usato, ma il senso mi è sembrato più o meno quello).
Nel frattempo però iniziano ad arrivare le prime valutazioni oggettive sul nuovo nato, basandosi su quella che probabilmente sarà la versione che vedremo negli scaffali a fine gennaio 2007.
Computer World ha pubblicato un interessantissimo articolo che analizza Microsoft Vista in profondità, valutando i diversi aspetti, dalla grafica alla gestione della rete.
Se non avete voglia di leggervi tutto l’articolo, ecco un breve riassunto, sempre da Computer World, sui pro e i contro del nuovo prodotto Microsoft.

Per riassumer quanto scritto:
PRO

  • Aumentata l’affidabilità e la sicurezza
  • Internet Explorer in modalità protetta. In pratica in Vista Internet Explorer è un sorvegliato speciale, e anche se questo avrà delle falle di sicurezza, il sistema operativo non permetterà che queste facciano troppi danni.
  • La nuova interfaccia grafica basata su Aero Glass
  • Alta interazione con i contenuti Media grazie all’integrazione con Windows Media Player e con la shell

CONTRO

  • Alcuni cambiamenti all’interfaccia grafica sembrano un passo indietro per l’usabilità
  • Performance. Se volete far girare Vista.. pensate a comprare un nuovo PC
  • Compatibilità. Per la prima volta Microsoft ha scelto di non garantire la compatibilità col passato. Questo influenzerà principalmente i driver delle periferiche e le utility a basso livello, ma alcune applicazioni potrebbero comunque essere coinvolte
  • Costi. Non solo il nuovo OS di Microsoft costerà diversi soldini, ma saranno molti i costi derivati, sopratutto nelle aziende che decideranno di migrare il loro parco macchine (PC, formazione del personale, applicazioni di terze parti).

Io ho provato una beta di Vista qualche mese fa, ma non ci ho giocato in maniera sufficiente per poter tirare delle conclusioni personali.

L’unica cosa che mi sento di dire è che se Vista non sarà un successo pari a Windows XP, Microsoft avrà molte cose da rivedere per il futuro, se non altro per l’investimento fatto per lo sviluppo di Vista e di tutto quello che ci gira intorno (IE7, WMP, Office etc.).

Ultimamente Microsoft non se la sta passando proprio bene.. su tutti i fronti i competitors stanno prendendo sempre più piede:
– Nello sviluppo Java ha ormai schiacciato .Net (se si escludono qualche applicazione desktop); ASP e ASP 2.0 non sono diventati uno standard come Microsoft si era augurata.. anzi anche qui tra PHP, JSP, RubyOnRails sembra proprio che ASP sia ormai solo una tecnologia di nicchia.
– Nel campo delle applicazioni Office like, da una parte Open Office sta prendendo sempre più piede nelle grandi organizzazioni (sopratutto governative e no-profit), dall’altra Google è ormai pronta con la sua suite on line, mente Microsoft è ancora indietro anche su questo fronte
– IE6 è ancora il browser più utilizzato, ma Firefox prende sempre più piede, e IE7 non sembra aver risposto con forza alle richieste funzionali del mercato
– Windows Messanger si deve scontrare con SkyPe.. non proprio la battaglia più semplice da vincere.
– Windows Vista deve fare i conti.. con Windows XP. Sarà un’impresa per i commerciali di Copertino convincere i privati e le aziende a migrare al nuovo OS e supportare tutti i costi derivati da questa scelta. E questo può aprire la porta ad altre alternative, come Linux con le nuove distribuzioni desktop (ala Ubuntu per intenderci) o come MacOX.

D’altra parte, se Vista dovesse risultare un successo, Microsoft confermerà per l’ennesima volta la sua capacità di influenzare il mercato e consoliderà la sua posizione di dominanza, aprendo la strada anche agli altri attori sopra citati vista l’alta integrazione con il sistema operativo.

Su YouTube trovate moltissimi video sulle nuove funzionalità di Vista, io ve ne metto uno (in inglese) fatto dai ragazzi di PimpFish che fa vedere non soltanto le nuove funzionalità dell’interfaccia grafica, ma anche quali sono gli aspetti che gli sviluppatori di software dovranno tenere in considerazione per migrare i propri prodotti a Vista.

Un solo commento.. non ho visto niente che non abbia già visto su dei desktop linux. Ok si dice che vengono sfruttate le capacità 3D delle schede video.. e allora? In linux posso avere tutto questo, anche di più, senza dover cambiare scheda video e con prestazioni probabilmente maggiori… (e io non sono un esperto di architetture linux, ma mi stupirebbe se nessuno avesse sfruttato i chip 3D per animare i desktop sotto X…

3 risposte a “Vista sarà veramente un flop?”

Carlo (Tecnica Arcana) ha scritto un commento il novembre 13, 2006

E faresti bene a stupirti! 😀
La punta di diamante sotto linux è a mio avviso Gnome con Xgl:

http://www.youtube.com/watch?v=0LanIA_X8lQ

Che se unito ad un touch screen diventa fantascienza!

http://www.youtube.com/watch?v=Yx9FgLr9oTk

Frankie ha scritto un commento il novembre 14, 2006

> PRO
> * Aumentata l’affidabilità e la sicurezza
tutto da vedere, a mio parere grandezza e bug sono due valori direttamente proporzionali.

> * Internet Explorer in modalità protetta. In pratica in Vista Internet Explorer è un sorvegliato speciale, e anche se questo avrà delle falle di sicurezza, il sistema operativo non permetterà che queste facciano troppi danni.
sicuramente un idea carina, sarebbe più utile però poter SCEGLIERE se installare il browser o meno in modo da non aggiungere i bug del proprio preferito a questi.
ad ogni modo su xp (e precedenti e successivi) consiglio sandboxie, che esegue un applicazione in modalità protetta, con i principali browser (ie, ff ed opera) funge benissimo.

> * La nuova interfaccia grafica basata su Aero Glass
io continuo ad usare il tema di windows classico… 😀

> * Alta interazione con i contenuti Media grazie all’integrazione con Windows Media Player e con la shell
se dobbiamo giudicare un sistema operativo dal media player siamo proprio fregati 🙂

In conclusione consiglio il cambio da PRO a PROT, noto suono onomatopeico.

ilnissardo ha scritto un commento il novembre 14, 2006

😀 Frankie mi fai sbellicare (noto verbo toscano per “ridere come un matto”).

Credo che siamo sulla stessa lunghezza d’onda, non vedo motivi per passare a Vista, ne a casa ne in ufficio.

Ma non sono sicuro che io e te siamo dei campioni rappresentativi del mercato a cui Vista si indirizza.

Personalmente credo che Microsoft si sia presa dei rischi, ma alla fine ne uscirà vincitrice come sempre (vedi Win95 contro OS/2, o Windows XP contro Linux).

Per conto mio, se esistesse un Mediaportal per linux (lo so che esistono, ma ci sono un paio di funzionalità che mi mancano) abbandonerei volentieri XP a casa per una piattaforma tutta linux.

This blog is protected by dr Dave\'s Spam Karma 2: 147257 Spams eaten and counting...