Viagra online
www.flickr.com

Picky Pirate: a sperare che lo facciano legalmente uno ci muore!

novembre 22, 2007 10:56 pm

Bisogna essere “pirati” per avere idee che soddisfino le esigenze del grande pubblico? Sembra di si..

Eppure non è che ci voglia molto, si prende un sito qualsiasi (magari abbastanza famoso) dove trovare recensioni fatte dagli utilizzatori (base del Web 2.0 giusto?!) e lo si lega a link per poter scaricare il prodotto commentato.
Tipo.. vediamo.. prendiamo Metacritic poco conosciuto in Italia, ma abbastanza usato in giro per la rete, e leghiamolo a siti che permettano di acquistare i prodotti senza DRM, velocemente e a prezzi concorrenziali, magari usando una tecnologia p2p come BitTorrent che permette a chi vende i contenuti di limitare le spese per la banda. Bella idea vero?!

Ecco adesso fate un passo in più, attraversiamo la linea della legalità, e troviamo Picky Pirate, un mash-up (termine tanto di moda nell’era 2.0) tra Metacritic, Mininova e Pirate Bay.

Certo, avete fatto un passo nell’illegalità.. ma alternative legali ce ne sono? E’ difficile non scendere nell’illegalità quando la legalità non ti è nemmeno data come opzione.

Nessuna risposta a “Picky Pirate: a sperare che lo facciano legalmente uno ci muore!”

This blog is protected by dr Dave\'s Spam Karma 2: 147257 Spams eaten and counting...