Viagra online
www.flickr.com

Un weekend in Piemonte? Al Cappallotto!

marzo 26, 2007 2:46 pm

Il Cappallotto

Immaginatevi un fine settimana immersi nelle langhe piemontesi, a due passi dalle più importanti cantine vinicole del Piemonte, in un ambiente caldo, familiare e accogliente. Questo vi aspetta se mi date retta e prenotate una camera al Cappallotto.

Il Cappallotto è un agriturismo in quel di Serralunga d’Alba (CN) ma soprattutto è un gran ristorante.
Ho avuto la fortuna di mangiarci ieri, e l’unica cosa che posso fare è consigliarvelo caldamente.
Le camere sono molto semplici, ma calde e accoglienti, e vi riportano in quell’ambiente rurale del Piemonte vero.
Ma il punto di forza è la cucina e i vini.
Prima di parlarvene, segnatevi i riferimenti perché vi consiglio di prenotare e organizzare la cosa in anticipo:



Il Cappallotto
Loc. Cappallotto 2
Serralunga d’Alba (CN)
Tel. +39 0173 613193
Mail: tenutacappallotto@libero.it
Chiuso il lunedi e il martedi a pranzo, il mercoledì la giornata.


Al Cappallotto non mangiate mai la stessa cosa, tutto è lasciato all’improvvisazione e alla fantasia di quel genio della cucina che è lo chef Claudio (Cuccu per gli amici): uno che da una cipolla ti tira fuori un antipasto tra i migliori che ho mai mangiato. La cucina è il suo regno, non c’entra nessuno.. tutto è preparato da lui con i prodotti freschi del giorno.
La cucina del Cappallotto

Non è troppo facile stupirmi in cucina, ieri sono rimasto senza parole.
Prodotti semplici e tipici del Piemonte, presentati in veste moderna con una ricerca dei sapori fuori dal comune.
Non potete perdervi i ravioli al plin, il fritto misto piemontese e la panna cotta al caffè (e a me la panna cotta non piace..).
Ma non partite con delle idee in testa, lasciatevi stupire e sorprendere, se avrete fortuna vi vedrete arrivare un sorbetto al barolo che farebbe risuscitare i morti: mai mi sarei immaginato che con il corpo forte del barolo si riuscisse ad ottenere un gusto cosi delicato e fresco.
Non posso descrivervi il menu, non avrebbe senso, perché Cuccu è capace di proporvi 7 menu diversi per ogni giorno della settimana.

Per i vini, non prendete iniziative, lasciatevi prendere per mano da Fabiana, l’accompagnamento del vostro pasto si trasformerà in un’esperienza quasi mistica. Che preferiate il bianco o il rosso, nessun problema, per Fabiana il vino non è una bevanda, è una missione apostolica!
Io sono un tipo da rossi, lo sono sempre stato, e Fabiana ha saputo stupirmi con vini che già conoscevo (basi di Barbera, Barbaresco) ma rivisitati in accoppiamenti per me nuovi che ne hanno trasformato gusto e aroma: il Dolcetto come accompagnamento di carciofi e grana è stato una piacevole sorpresa. E mi ha stupito proponendomi un Barbaresco insieme al Fritto Misto al posto di un più classico Barolo (che mi aspettavo). Devo dire mai scelta fu più azzeccata.
E l’estasi è arrivata con un superbo moscato ad accompagnamento del trio di dessert (tra cui spicca senza dubbio la panna cotta al caffè.. divina).
Ma il Cappallotto non è solo cibo e vini, è un posto da vivere. Il più di questo piccolo angolo di paradiso è l’atmosfera che si respira, la cordialità e la capacità del personale di farvi sentire a casa.
E i più piccoli non solo sono i benvenuti, ma vengono trattati con un occhio di riguardo.
Oltre al locale principale, altre salette intime e private vi attendono, ideale per un gruppo di amici che vogliono passare una giornata insieme senza doversi preoccupare degli altri ospiti. Al Cappallotto il tempo e la fretta non esistono, accomodatevi e prendetevi il tempo che volete, Cuccu e Fabiana saranno felici di farvi sentire a casa.

Non posso che consigliarvi di visitarlo, non vi dico di fare il mio nome perché sono sicuro che Fabiana, Claudio e gli altri vi accoglieranno sempre in modo splendido anche senza raccomandazione.
Ma se mi citate farete piacere a me e anche a loro.

P.S. Per i più geek di voi.. il locale è 100% podfriendly, se volete un po di sottofondo musicale, non esitate a chiedere 😉

Un’ultima cosa.. Cucco è per la divulgazione della cultura, proprio come me. Se mangiate qualcosa che vi sorprende, non esitate a parlarne con lui.. non mi stupirebbe se vi trascinasse in cucina a farvi vedere tutti i segreti per rendere quel piatto unico.
Sorbetto al Barolo.. a noi!

5 risposte a “Un weekend in Piemonte? Al Cappallotto!”

Carlo (TA) ha scritto un commento il marzo 26, 2007

Cappallotto! Cappallotto! Cappallotto!
Lucio! Lucio! Lucio!
Fabiana! Fabiana! Fabiana!
Cucco! Cucco! Cucco!

Hai ragione, il mitico Claudio è davvero un cuoco open source. Merita una GPL onoraria! 😉

PB ha scritto un commento il marzo 26, 2007

Sono commosso. Una descrizione che tocca ogni aspetto di quello che ho vissuto ieri. Se siete dalle parti di Alba, una tappa al Cappallotto è d’obbligo!
Grazie al mitico quartetto: Lucio, Fabiana, Cuccu e consorte.
Grazie a tutti i podcaster presenti. 🙂 A presto.

ilnissardo ha scritto un commento il marzo 27, 2007

Cuccu GPL .. non so se mi sembra di più il nome di un nuovo modello della Skoda (ovviamente alimentata a Gas) o una nuova distribuzione Linux 🙂

Io propongo l’iscrizione di Cuccu al ministero dei beni culturali come opera da proteggere e salvaguardare nel tempo per lo sviluppo del benessere e della cultura in Italia!

Per chi non stesse capendo perché questi due loschi figuri qui sopra stanno commentando.. il link migliore è questo: Di ritorno dal pranzo dei podcaster.

Un’unica osservazione.. anche se siete delle parti di Caltanissetta una vacanza al Cappallotto è d’obbligo. Al posto che partire per l’ennesima località in culo al mondo (e a rischio tsunami nel caso Carlo si distragga di nuovo), fatevi una bella vacanza alla scoperta della nostra bella italia!
E a pochi passi dal Cappollotto vi aspettano le vigne e le cantine Fontanafredda, con scritta in stile hollywood compresa 🙂

lpalli ha scritto un commento il marzo 27, 2007

Fra circa un mese potrei essere in zona, in tal caso non me lo farò scappare!

ilnissardo ha scritto un commento il marzo 29, 2007

Luca vacci.. cerca di fare in modo di essere in zona 🙂 Tra l’altro la zona in questo periodo (primavera inoltrata) è bellissima e vale la visita!

This blog is protected by dr Dave\'s Spam Karma 2: 147257 Spams eaten and counting...